Entra in contatto con noi

Analisi

Milan: Donnarumma via? Ecco la lista dei sostituti

Avatar

Pubblicato

il

MILANO – Le speranze di vedere Gianluigi Donnarumma con la maglia del Milan anche la prossima stagione si assottigliano sempre più ed ormai anche i più ottimisti tifosi rossoneri sembrano rassegnati a perdere il portiere classe 1999 in estate. Il contratto dell’estremo difensore milanista scade nel 2021 ed i margini per un rinnovo appaiono lontanissimi, un po’ perché Mino Raiola non si fida (e vai a dargli torto) del progetto di Elliott e Gazidis con ingaggi al ribasso e rosa ulteriormente ringiovanita, un po’ perché lo stesso Donnarumma ha capito che vincere in tempi brevi col Milan sarà impossibile. Esiste anche l’ipotesi di un accordo fra le parti: rinnovo e patto per una cessione che accontenti tutti, col risultato che il portiere andrà via e il Milan non verrà preso per il collo dai club interessati.

Convenienza

E così ecco che mettere il talento in vendita ad un anno dalla scadenza del contratto appare l’unica soluzione per una società che non può permettersi di perdere a parametro zero un patrimonio tecnico ed economico simile, che rischia di essere svenduto ma che, poiché proveniente dal settore giovanile milanista, varrà comunque una plusvalenza anche di fronte ai 20-25 milioni che in molti temono saranno proposti a Gazidis fra luglio ed agosto. A malincuore ma necessariamente, le strade di Donnarumma e del Milan si divideranno, dimostrando per l’ennesima volta il totale fallimento dell’attuale filosofia societaria. Nel frattempo, però, il Milan comincia a guardarsi intorno per reperire in giro una valida alternativa che difenda la porta rossonera a partire dalla prossima stagione.

Sostituti

Escluse a priori soluzioni costose e di altissimo livello, i dirigenti valutano sostanzialmente 4 idee: la prima porta a Salvatore Sirigu del Torino, apprezzato da Maldini e da gran parte dello spogliatoio, meno da Gazidis visti i 33 anni del portiere granata; in seconda fila c’è poi Alex Meret che di anni ne ha 10 in meno rispetto a Sirigu e che il Napoli lascerebbe anche partire. Più complicata la pista che porta all’argentino Juan Musso dell’Udinese, inseguito anche dall’Inter e dunque con costi più sostenuti, mentre da scartare sembra sia un reintegro di Pepe Reina (quasi quarantenne) e sia una promozione di Alessandro Plizzari che anche a Livorno ha mostrato luci, ombre e tanta inesperienza.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *