Entra in contatto con noi

Analisi

Milan: il calciomercato dei terzini

Avatar

Pubblicato

il

Davide Calabria / ANSA

MILANO – Il nuovo Milan riparte e stavolta l’impressione è che la stagione 2020-2021 debba essere quella della svolta definitiva, quella in cui riconquistare credibilità e, soprattutto, quella qualificazione alla Coppa dei Campioni che ormai manca da troppi anni e che, oltre ai tifosi e alla società, chiedono anche i grandi club esteri, quasi bisognosi di tornare a confrontarsi con quei colori che hanno scritto la storia del calcio in Italia, in Europa e nel mondo, come da promemoria berlusconiano.

Obiettivi

Per ripartire alla grande. però, al tecnico Stefano Pioli andranno garantiti rinforzi all’altezza ed un organico in grado di stare alla pari con le rivali per le prime quattro posizioni che, a conti fatti, dovrebbero essere (tolte Juventus ed Inter), le due romane, il Napoli e l’Atalanta. Lo stesso Pioli ha da poco affermato: “Non servono stravolgimenti, bastano pochi acquisti ma nei punti giusti“, che tradotto significa colmare le lacune che hanno impedito ai rossoneri di essere competitivi nell’ultimo anno nonostante lo sprint finale.

Fasce

In particolar modo, attenzione verrà posta sui terzini, ruolo da anni problematico per il Milan. Detto che Theo Hernandez sarà padrone assoluto della fascia sinistra, serviranno altri tre nomi per soddisfare l’allenatore milanista; alle spalle di Hernandez, infatti, non verrà certo lasciato Laxalt per il quale i rossoneri attendono offerte e che dovrà dunque essere rimpiazzato (nome caldo è l’uruguaiano Matias Vina che gioca in Brasile nel Palmeiras). A destra, poi, Calabria sembra in partenza anche se Massara lo ha confermato a parole, Conti rimarrà ma potrebbe diventare la riserva di un nome nuovo, certamente straniero, che compensi le sgroppate di Theo a sinistra con altrettanta baldanza sulla fascia opposta.

Nomi

Maldini e Massara seguono da tempo Aurier del Tottenham che però piace pure al Bayer Leverkusen e che pare ormai fuori dai radar milanisti, mentre affascinante è la pista che conduce ad Emerson Royal, brasiliano ventunenne di proprietà del Barcellona e nell’ultima annata in prestito al Betis Siviglia, e per il quale la dirigenza rossonera tratta da tempo. Così come al Milan interessa non poco l’olandese Dumfries, 24 anni e in forza al PSV Eindhoven, già sul taccuino di Maldini lo scorso gennaio ed appartenente alla scuderia di Mino Raiola col quale da Milanello potrebbero riuscire a trovare la formula giusta per un acquisto intelligente.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Facebook

Advertisement