Entra in contatto con noi

Analisi

Serie A: il calendario strizza l’occhio al Milan

Avatar

Pubblicato

il

MILANO – La Lega Calcio ha varato il nuovo calendario della serie A 2020-2021, tornando finalmente ad una presentazione sobria senza schiamazzi ed un programma che durasse ore, ma riducendo all’essenziale il lancio del campionato. E per un Inter-Juventus da brividi alla penultima giornata, chi apparentemente può sorridere è il Milan, chiamato alla riscossa dopo anni con pochi risultati ed il ritorno alla competitività sempre rinviato. La squadra di Pioli, rinforzata da una campagna acquisti oculata e reduce dall’ottimo finale della scorsa stagione, si prepara all’assalto di quel quarto posto con conseguente vista sulla Coppa dei Campioni, assente dalle parti di Milanello dall’ormai lontano 2014.

Strada in discesa

Ma perché i rossoneri guardano benevolmente il calendario? Perché l’avvio di campionato sarà decisamente soft per la formazione milanista che debutterà a San Siro alla prima giornata contro il Bologna per poi affrontare due delle neopromosse, ovvero Crotone in trasferta e Spezia in casa, prima del doppio turno da brividi contro Inter e Roma fra il 18 ed il 25 ottobre. Il Milan avrà così l’opportunità di partire forte vincendo le prime tre partite, magari sfruttando anche la preparazione dovuta ai preliminari europei di metà settembre e cominciare finalmente una stagione col piede schiacciato sull’acceleratore, al contrario degli ultimi anni quando i rossoneri hanno sempre iniziato il torneo zoppicando.

Motivazione

Se così dovesse essere, la squadra di Pioli avrebbe un duplice vantaggio: l’avvio sprint, infatti, consentirebbe ai rossoneri di avere una classifica di alto livello dopo anni passati ad inseguire, ma soprattutto darebbe al gruppo milanista fiducia, euforia ed autostima, qualità che in uno spogliatoio giovane come quello del Milan sarebbero importantissime. Partire forte, inoltre, permetterebbe ai rossoneri di gestire meglio il finale di campionato con le sfide a Lazio, Juventus ed Atalanta programmate tra le ultime sei giornate di quella che a Milanello vorrebbero fosse l’annata del riscatto dopo tanti problemi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Facebook

Advertisement