Entra in contatto con noi

Analisi

Paquetà addio, il Milan ha ora l’asso nella manica

Avatar

Pubblicato

il

MILANO – Lucas Paquetà lascia il Milan e si trasferisce al Lione, una notizia che fa felice l’intero ambiente milanista e lo stesso calciatore, tutti ormai concordi nell’affermare che l’avventura italiana del brasiliano fosse destinata a chiudersi. E tale esperienza si è effettivamente chiusa col trasferimento di Paquetà in Francia per una cifra attorno ai 21 milioni di euro, somma che consente al Milan di non incappare in una minus valenza e, al contrario, di poter reinvestire tali soldi negli ultimi colpi di calciomercato e completare l’organico da mettere a disposizione di Stefano Pioli.

Cosa non ha funzionato

Paquetà va via senza rimpianti, almeno per quanto visto in campo dove non ha mai lasciato il segno e non si è mai fatto notare per sacrificio, carattere e doti tecniche, nonostante le premesse fossero ben altre e nonostante il Milan (Leonardo in primis) lo considerasse un predestinato, uno di quelli che nel giro di poco tempo sarebbe diventato un pilastro della squadra. Così non è stato e le colpe sono quasi tutte del giocatore, mai in grado di mettere in difficoltà i tre allenatori con cui ha lavorato (Gattuso, Giampaolo e Pioli) e finendo col diventare la riserva delle riserve, scivolando in fondo alle gerarchie e alle preferenze del tecnico, sino all’inevitabile esclusione dalla lista dei convocati e alla conseguente cessione.

Cosa farà il Milan

Eppure, Paquetà un aiuto alla sua ormai ex squadra potrà darlo ancora, magari postumo, se ci consentite la licenza un po’ macabra. I soldi incassati per la sua vendita, infatti, verranno immediatamente ributtati sul mercato da Paolo Maldini che con il tesoretto avuto dal Lione è pronto a sferrare gli ultimi due colpi della campagna acquisti milanista, ovvero un difensore centrale (sfumato Fofana, restano in lizza Ajer, Nastasic e Tomiyasu che è il nome al momento più caldo) ed un centrocampista di sostanza (Bakayoko o un jolly a sorpresa), il tutto per completare la rosa di Pioli e poter dire che, in fondo, Paquetà al Milan non è stato poi così inutile come sembra.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Facebook

Advertisement