Entra in contatto con noi

Analisi

Milan: ora sotto coi rinnovi

Avatar

Pubblicato

il

Hakan Calhanoglu, fantasista del Milan e della nazionale turca\ANSA

MILANO – Il lavoro di Paolo Maldini e Frederic Massara, nonché quello di Ivan Gazidis, non è certo finito col termine del calciomercato, perché al Milan, ultimata la campagna acquisti estivo-autunnale, c’è ancora molto da fare per lasciare intatta l’impalcatura di un organico che dalla seconda parte della scorsa stagione sembra essersi trasformato e poter lottare, stavolta come non mai, per riappropriarsi di quell’alta classifica che a Milanello non si respira da tanto, troppo tempo.

Rinnovo 1

Il primo punto all’ordine del giorno, si fa per dire, è blindare i gioielli a maggior rischio cessione, ovvero quelli a scadenza di contratto, in primis Gianluigi Donnarumma e Hakan Calhanoglu, entrambi con l’accordo soltanto fino al prossimo 30 giugno. La situazione più in discesa sembra essere quella del portiere, nato e cresciuto al Milan, deciso a voler rinnovare e per il quale i dirigenti milanisti e l’agente Mino Raiola sono già al lavoro per arrivare alla soluzione finale, ovvero il prolungamento per almeno altri due anni.

Rinnovo 2

Più nebulosa, invece, sembra la vicenda legata al fantasista turco, uno dei pilastri della formazione di Pioli. Calhanoglu, infatti, appare più lontano dal Milan rispetto a Donnarumma, soprattutto perché fra domanda ed offerta c’è un’ampia distanza, perché l’ex calciatore del Bayer Leverkusen non è più giovanissimo (compirà 27 anni a febbraio) e perché le sue ambizioni potrebbero essere quelle di rimettersi in gioco in un altro campionato (l’Atletico Madrid, ad esempio, lo prenderebbe a parametro zero ad occhi chiusi) dopo essere rinato in rossonero.

Strategie

In entrambi i casi, comunque, il Milan vorrebbe non farsi prendere per il collo dai procuratori, anche se nel caso di Donnarumma le probabilità che alla fine la spunti Raiola e che il club milanese accetti le alte cifre annuali chieste dall’agente campano sono ampie. Per quanto riguarda Calhanoglu, viceversa, i rossoneri potrebbero tenere una linea più dura, arrivando addirittura alla possibilità di cedere (quindi svendere) il calciatore a gennaio senza rinnovo di contratto. Un’eventualità remota (riportata per due volte da Sky), ma che il Milan lascia trapelare con l’intento di “spaventare” l’agente del turco e provare nelle prossime settimane a trovare quell’accordo che permetta di mettere tutto nero su bianco, anzi, su rosso.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Facebook

Advertisement