Entra in contatto con noi

Analisi

Milan: il futuro di Conti

Avatar

Pubblicato

il

Conti \ ANSA

MILANO – Il calvario di Andrea Conti sembra davvero infinito e la lunghissima indisponibilità del terzino da quando è stato acquistato dal Milan nell’estate del 2017 prosegue quasi senza sosta. Non fosse bastato il doppio gravissimo infortunio ai legamenti del ginocchio che lo hanno tenuto ai box in pratica per due stagioni, ecco il problema al menisco e la conseguente operazione che lo ha riportato in gruppo solamente poche settimane fa, con la speranza che stavolta il peggio sia finalmente e definitivamente alle spalle per un calciatore che ai tempi dell’Atalanta appariva come il miglior laterale di difesa della serie A.

Incertezza

E invece, purtroppo, i continui stop hanno costretto Conti a non esprimersi mai al massimo delle sue potenzialità in rossonero, giocandosi perennemente il posto da titolare con Calabria senza mai eccellere nelle prestazioni. In estate il Milan si è cautelato con l’acquisto di Diogo Dalot ed ora si interroga sul da farsi perché già a gennaio il futuro di Conti potrebbe essere lontano da Milanello, anche perché Pioli non sembra orientato a stravolgere l’undici titolare, segno che per l’ex atalantino il rischio di essere la terza scelta come terzino destro è assai forte.

Futuro

Le possibilità nel calciomercato di riparazione saranno fondamentalmente due: la partenza in prestito o la cessione a titolo definitivo, mentre improbabile appare la permanenza anche perché il calciatore vuole giocare e il Milan stesso vorrebbe fargli accumulare minuti nelle gambe. Il Parma ha già bussato più volte alla porta di Paolo Maldini e a gennaio l’affare potrebbe concretizzarsi, col dubbio che i rossoneri decidano di racimolare qualche soldino cedendo Conti, oppure formalizzare una cessione a titolo temporaneo e poi valutare il da farsi in estate e dopo averlo visto all’opera con costanza per 5-6 mesi, sperando che la sfortuna per una volta guardi anche altrove.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *