Entra in contatto con noi

Analisi

Milan: a gennaio il vice Ibrahimovic. Ecco i nomi

Avatar

Pubblicato

il

MILANO – Sembra ormai certo che il Milan non rimarrà a guardare nel prossimo calciomercato invernale che verrà utilizzato per migliorare la rosa a disposizione di Stefano Pioli, soprattutto dopo la strabiliante partenza dei rossoneri, primi in campionato con tanto di imbattibilità. Paolo Maldini si metterà dunque al lavoro dopo i bagordi natalizi per rintracciare gli elementi che possano fare al caso del Milan, a cominciare da un vice Ibrahimovic che non è stato reperito in estate ma che verrà cercato a gennaio perché lo svedese ha 39 anni e, al netto anche degli infortuni, dovrà prima o poi tirare il fiato.

Idea

Del resto, alle spalle del campione scandinavo c’è il solo Lorenzo Colombo come centravanti di ruolo, mentre tanto Leao quanto Rebic sono degli adattati di circostanza. Ibrahimovic è il titolare inamovibile, ma dietro di lui è necessario che Pioli possa contare su un’altra prima punta che sostituisca lo svedese all’occorrenza. Colombo si è dimostrato volenteroso, attento, combattivo ma ancora acerbo, troppo per caricarsi l’attacco milanista in caso di necessità, come hanno dimostrato i circa 15 minuti disputati dal giovane attaccante a Napoli con un gol mangiato ed un tentativo improbabile di uccellare Koulibaly in velocità, impresa del tutto fuori luogo.

Nomi

Ma su quali calciatori potrà andare il Milan in un calciomercato come quello invernale che propone poco o niente se non scarti o scontenti di altre società? Intanto gli svincolati, come ad esempio Mandzukic e Sturridge che però non stuzzicano particolarmente Maldini, così come Fernando Llorente ormai ad ammuffire a Napoli da quasi un anno. Ancora in ballo, invece, il nome di Luka Jovic che resta in uscita dal Real Madrid e che i rossoneri hanno già corteggiato in estate nonostante le cifre decisamente alte. Infine, attenzione al solito asse con la Fiorentina dove il nome caldo potrebbe essere quello di Dusan Vlahovic, stazza alla Ibrahimovic e tanta voglia di apprendere dallo svedese l’arte del bomber di razza, condizione al momento sconosciuta per il centravanti serbo dei viola.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *