Entra in contatto con noi

Analisi

Milan campione d’inverno? Ecco il programma

Avatar

Pubblicato

il

MILANO – La marcia del Milan al comando della classifica continua, il sogno scudetto è ancora lontano dal concretizzarsi ed i rossoneri provano ad incamerare più punti possibili per quello che potrebbe essere l’obiettivo più realistico, nonché il più vicino, ovvero il ritorno in Coppa dei Campioni dopo sette anni. Eppure, quel primato è lì e la squadra di Pioli ha a questo punto l’obbligo morale e sportivo di provarci, di stare lassù sin quando potrà, quasi a dire “quando ci verrete a prendere vi dovrete ricordare la fatica che avete fatto per riuscirci“. Del resto, il Milan ha collezionato 79 punti nell’anno solare, non perde in campionato da marzo e comincia realmente a far paura alle rivali, Inter in testa.

Programma

Nessuna tabella nello spogliatoio, per carità, ma nel gruppo milanista c’è la grande volontà di chiudere al primo posto almeno il girone d’andata e conquistare il titolo di campione d’inverno che sarà platonico quanto si vuole, ma che a Milanello è assente dalla stagione 2010-2011, quella dell’ultimo scudetto. Per riuscirci, il Milan ha a disposizione 5 partite, le ultime del girone d’andata, con un vantaggio di appena un punto sull’Inter ed una serie di gare che potrebbero condurre ad un testa a testa da brividi e regalare ad una delle due compagini milanesi lo scudetto d’inverno che trofei non ne assegnerà ma che, soprattutto per il Milan, sarebbe un’altra enorme iniezione di fiducia in un’annata che sembra magica.

Calendario

Anche perché vincere partite come l’ultima del 2020 contro la Lazio appare come il classico segnale che forse si può osare qualcosa di più del lecito. I rossoneri torneranno in campo domenica 3 gennaio nella insidiosa trasferta di Benevento, mentre l’Inter ospiterà il Crotone in una domenica potenzialmente a favore dei nerazzurri, proprio come nel turno successivo quando il Milan se la vedrà a San Siro con la Juventus e gli uomini di Conte faranno visita alla Sampdoria. Ma già nelle due settimane seguenti i favori si invertiranno: prima saranno in programma Milan-Torino e la ben più complessa Roma-Inter, poi Cagliari-Milan ed Inter-Juventus. Infine, nell’ultima giornata d’andata, rossoneri a San Siro contro l’Atalanta e nerazzurri a Udine.

Favorita

Premesso che il Milan sembra poter battere chiunque in questo momento, l’obiettivo di Pioli potrebbe essere quello di vincere contro Benevento, Torino e Cagliari, e mettere in conto due pareggi contro Juventus ed Atalanta, sperando che l’Inter si inceppi nelle due sfide importanti (Roma e Juventus) rendendo così inutili le probabili vittorie contro Crotone, Sampdoria e Udinese. Se tutto ciò dovesse concretizzarsi, infatti, entrambe arriverebbero al giro di boa con 11 punti ciascuno e il Milan risulterebbe campione d’inverno mantenendo una lunghezza di vantaggio sui nerazzurri. Solo pensieri, speranze, calcoli senza alcun riscontro pratico, eppure al Milan si continua a sognare, a credere in qualcosa che oggi sembra ancora improbabile ma che piano piano prende sempre più corpo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *