Entra in contatto con noi

Analisi

Milan: tre partite per evitare brutte sorprese

Avatar

Pubblicato

il

MILANO – La classifica del Milan ha leggermente cambiato faccia nel 2021, nonostante la squadra di Stefano Pioli resti seconda in graduatoria e dunque in piena corsa per un posto nella prossima Coppa dei Campioni, obiettivo dichiarato della società ad inizio stagione, nonché unico rimasto dopo la rinuncia a quel sogno scudetto che fino al termine del girone d’andata sembrava possibile per i rossoneri e che oggi è più di una chimera con ben 11 punti (12 considerando lo scontro diretto a sfavore) da recuperare sull’Inter capolista.

Obiettivi

Ma nulla è perduto per arrivare tra le prime quattro del campionato e, perché no, difendere e conservare quella seconda posizione che sarebbe comunque un risultato prestigioso, soprattutto dopo quasi dieci anni di continui fallimenti e piazzamenti scadenti. Per farcela, però, il Milan dovrà ingranare un’altra marcia da qui alla fine della stagione, tornare a vincere in casa dove il successo manca da inizio febbraio (4-0 al Crotone) e ritrovare quella continuità di risultati che con l’inizio del girone di ritorno è venuta a mancare dalle parti di Milanello.

Calendario

E una mano a Pioli e al suo gruppo può darla il calendario che nelle prossime tre giornate metterà i rossoneri di fronte a gare sulla carta abbordabili: sabato pomeriggio la trasferta di Parma contro la penultima della classe, domenica 18 aprile la sfida casalinga contro il Genoa ormai quasi salvo, tre giorni più tardi un’altra partita a San Siro contro il Sassuolo, squadra senza più obiettivi di classifica. Centrare 9 punti e quindi 3 vittorie garantirebbe al Milan una posizione di assoluto vantaggio in vista delle ultime giornate quando arriveranno anche gli scontri diretti contro Lazio, Juventus ed Atalanta. Una carta da giocare per portare la posta in palio dalla parte dei rossoneri.

Clicca per commentare

Devi essere loggato per postare un commento Accedi

Lascia un commento