Entra in contatto con noi

Analisi

Milan: l’ostacolo nella settimana più lunga

Avatar

Pubblicato

il

MILANO – Che il Milan sia ormai chiaramente in lotta per lo scudetto è evidente e nessuno (o quasi) indica più i rossoneri come promessa, bensì come una solida realtà, tanto per parafrasare un celebre spot pubblicitario. Ed è altresì palese che molte delle speranze rossonere passeranno per il derby contro l’Inter, in programma domenica 21 febbraio alle ore 15 e che tanto potrà dire (soprattutto dal punto di vista psicologico) sulle rispettive possibilità di successo delle due compagini milanesi, prime candidate al titolo tricolore assieme alla Juventus che al momento è leggermente attardata sulla testa della classifica.

Percorso

Analizzando il calendario, il Milan ha un punto a suo favore perché arriverà alla stracittadina dopo aver affrontato gare sulla carta abbordabili contro Crotone e Spezia, al contrario dell’Inter che se la vedrà con Fiorentina e Lazio, e dunque con un maggior rischio di perdere punti rispetto ai rossoneri. Ma attenzione, perché sulla strada della squadra milanista c’è l’andata dei sedicesimi di finale della Coppa Uefa contro la Stella Rossa, prevista a Belgrado giovedì 18 febbraio, vale a dire tre soli giorni prima della partitissima contro l’Inter.

Pericolo

Un ostacolo da non sottovalutare e che pone Pioli di fronte ad un doppio pericoloso rischio: affrontare i serbi con la testa al derby, o arrivare alla sfida contro gli uomini di Conte con la stanchezza nelle gambe e nella testa, al contrario dell’Inter, ormai fuori dall’Europa e con la sola Coppa Italia da affrontare oltre al campionato. Stefano Pioli dovrà così essere scaltro al punto di lasciare i suoi calciatori con la giusta tensione e concentrazione per entrambe le gare, perché in una stagione come questa sarebbe un peccato e forse un delitto abbandonare qualunque pista e competizione.

Clicca per commentare

Devi essere loggato per postare un commento Accedi

Lascia un commento